TIPI DI ESCHE: LA TREMOLINA

Un’esca poco considerata per gli amanti della pesca dalla barca è la “tremolina” verme presente in gran quantità nel fango della laguna veneta e prelevabile senza gran attrezzature.    

Piccola vanga e un secchio sono sufficenti per ricavarne una gran quantità di questa esca che deve essere ben pulita dal fango e posta in un contenitore;

qui interviene un accorgimento che rende la tremolina più dura e un po’ più consistente quando è infilata sull’amo specialmente durante il suo lancio.

Procurarsi della farina da polenta (quella gialla per intendersi) bagnarla fino ad ottenere un impasto non troppo denso;mettete le tremoline dentro alla farina bagnata e amalgamate senza romperle.

Ottima per le orate e le mormore questo anellide funziona molto bene, innescatelo in quantità tale da riempire l’amo (solitamente 3 tremoline intere)

Un’esca jolli che può dare grandi soddisfazioni per insidiare qualunque tipo di pesce.
                                                                      Fabrizio
Comments