NAVIGARE IN LAGUNA

Navigare in laguna credo sia più difficile che non navigare in mare o sulla costa.

Questa è una mia convinzione nata da alcune esperienze fatte (sia in laguna che in mare) e che ritengo utili condividere con voi lettori.

Prima di tutto penso che navigare in acque interne come le nostre ci renda emotivamente più sicuri visto che siamo circondati da barene, isole, dighe…

Le dighe, sono propro queste che ci ingannano, le imboccature di porto sono le zone dove più delle altre si rischia quando si ha a che fare con condizioni avverse, sia che si stiano avvicinando sia che siano in corso; in queste zone oltre al vento pioggia o altro vi è un fattore di rischio che forse in mare aperto non è così evidente ed è la marea.

La marea è una variabile importantissima e mai sottovalutarla.

Provate ad avere il motore che casualmente si ferma e voi siete lì…e magari con una nave che sta entrando o uscendo…

Oppure il vento vi manda alla deriva verso gli scogli..

Vi sono altri innumerevoli esempi, ma ad arginare questo pericolo è soprattutto fare una buona manutenzione al motore, usare subito (se lo possedete) un motore ausiliario senza accanirvi per mettere in moto il principale, usare la dotazione di bordo se la possedete (razzi..ecc..) e se state per endare alla deriva verso le dighe quando non siete ancora molto vicini gettate l’ancora per tentare di non incagliarvi sugli scogli e indossate subito il giubbotto di salvataggio..

Continua

Fabrizio

Comments